Blog Social Media

La mia BlogFest: conclusioni sconclusionate

3 ottobre 2011
IlMany al Writecamp

La mia BlogFest quest’anno è stata spettacolare.

Complice senz’altro il tempo estivo che ha permesso di godere appieno della splendida località (Riva del Garda ndr), ma forse anche dell’assenza dei soliti  auto-proclamati guru di qualcosa, quest’anno la BlogFest è stata per me una vera festa.

Sull’intervento di Telecom, vi rimando al post di Andrea Beggi che ha detto tutto quello che penso, molto meglio di quanto potrei farlo io.

Sull’argomento, mi sento solo di aggiungere che a Vercelli, non in mezzo alla steppa russa e nemmeno nel centro della savana, ma in una città del Piemonte (Pie-mon-te!) l’ADSL telecom è arrivata due anni fa, si certo… a parole! Perché la velocità resta quella del vecchio 56K con punte di ISDN a 64 nei momenti gloriosi. Perciò, mia cara Telecom, prima pensa a darmi un servizio degno di questo nome e poi, forse, ne riparliamo.

Una delle cose migliori della Blogfest in senso serio è il WriteCamp organizzato per il secondo anno di fila da Mafe e Gallizio, dove si è parlato di editoria del futuro, di lettura disattenta, di nuovi progetti e di come si scrive ma soprattutto di letture a voce alta e ad alta voce, che si, ho imparato lì, son due cose diverse.

Azael è stato come sempre strepitoso. Qui di seguito il video del suo intervento:

Ma ilManya mio parere è stato pure meglio. Sarà l’accento romagnolo, sarà quel modo così semplice di raccontare le cose, sarà l’umiltà a cui non si è più abituati, soprattutto in rete. Se Macchianera pubblicherà i video del camp, davvero vi consiglio di vederlo.

Blogger ascoltano Telecom Italia alla Blogfest

Blogger ascoltano Telecom Italia alla Blogfest

Però diciamocelo, alla blogfest non si va per i barcamp, si va per ritrovare gli amici lontani che senti spesso e per conoscere quelli virtuali mai visti prima.

La Blogfest sono le persone, sono i blogger, sono gli amici. E’ un po’ come un social network: senza la gente non varrebbe nulla 🙂

E quest’anno poi la gente era nuova e sprintosa e giovane. Niente capannelli da seria A e B, niente blogstar, niente sboronate.

Bella bella bella!

Grazie Gianluca Neri: ogni anno ci dai un motivo per ritrovarci ed ogni anno riesci a sorprenderci in positivo!

E grazie a tutti gli sponsor per rendere ogni cosa possibile: Telecom, Kodak (che meraviglia il wall delle foto!), Moleskine e chi più ne ha più ne metta.

#ciaoBlogFest ci rivediamo un altr’anno!

You Might Also Like